TERRE D’ABRUZZO

LONG WEEKEND A LONDRA
30 Maggio 1024
TOUR DEI GIOIELLI D’ISLANDA
10 Luglio 1024
LONG WEEKEND A LONDRA
30 Maggio 1024
TOUR DEI GIOIELLI D’ISLANDA
10 Luglio 1024

TERRE D’ABRUZZO

25 - 30 GIUGNO 2024

L’Abruzzo è una regione che nasconde angoli caratteristici e incantevoli e che non deludono mai. Un luogo dal fascino unico, dove la natura rigogliosa incontra la storia, dove l’azzurro del mare e del cielo si fonde con il verde brillante dei parchi naturali.
Dalla tranquilla Costa dei Trabocchi alle vette del Gran Sasso, la più alta delle montagne appenniniche, passando per luoghi della fede è una regione che non si fa mancare nulla.

PROGRAMMA

25 Giugno: Ritrovo dei partecipanti alle ore 08,00 e partenza con pullman GT. Soste lungo il percorso arrivo a Pescasseroli graziosa cittadina patria del filosofo Benedetto Croce e centro direzionale dell'intero Parco Nazionale d’Abruzzo, istituito nel 1923, già riserva Reale di caccia, il più antico d’Italia. Passeggiata tra le vie del piccolo ma curato centro storico per visitare la chiesa parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo, in origine romanica, il palazzo Sipari, risalente al primo '800, casa natale del filosofo Benedetto Croce, la Fontana degli Orsi, sovrastata da un'incisione sulla viva roccia, a memoria dell'istituzione del Parco. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Civitella Alfedena, il borgo più piccolo del Parco Nazionale d’Abruzzo, con le sue caratteristiche case del centro storico color bianco abbellite dalle composizioni floreali, visita di Barrea il borgo arroccato su di uno sperone roccioso di montagna, con il suo suggestivo centro storico che conserva ancora intatte le tracce di un antico passato in cui veniva utilizzato come incastellamento a scopo difensivo. Obbligatoria la fermata presso la terrazza panoramica affacciata sul maestoso lago di Barrea. Al termine arrivo a Roccaraso, sistemazione nelle camere riservate cena e pernottamento.

26 Giugno: Prima colazione in hotel e partenza per Sulmona centro più importante della Valle Peligna. incontro con la guida per la visita della città. La visita partirà dalla Cattedrale di San Panfilo, Corso Ovidio, il Palazzo dell’Annunziata, piazza XX Settembre per ammirare la statua del poeta Publius Ovidius Naso, a cui la città ha dato i natali, Piazza Garibaldi con il suo Acquedotto svevo, la chiesa di Santa Maria della Tomba e Porta Napoli esempio di architettura angioina. Infine, visita del Museo Pelino dell’arte e della tecnologia confettiera, dove si potranno assaggiare i confetti che hanno dato rinomanza alla città sia in Italia che all’estero. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per Scanno, pittoresco borgo adagiato sull’omonimo lago: conosciuto in tutto il mondo come il paese dei fotografi, grazie alle splendide immagini di grandi maestri della fotografia, è il più bel borgo del Parco Nazionale d’Abruzzo. Ad attenderci una passeggiata al Sentiero del Cuore, intorno al suggestivo lago. Il sentiero della durata di 1 ora e 30 circa, ci condurrà fino al punto panoramico da dove il lago sembra prendere la forma di un cuore. Visita del centro storico, ricco di palazzi gentilizi e loggiati, dove donne anziane vestono ancora il costume tradizionale.  Rientro in hotel, cena e pernottamento.

27 Giugno: Prima colazione in hotel. Partenza per la visita ad uno dei borghi più belli d’Italia: Pescocostanzo, città d’arte degli Appennini. Visiteremo le chiese del paese ricche di opere d’arte del barocco, in particolare Santa Maria del Colle. Maestranze lombarde si insediarono qui tra il XV e il XVIII secolo dando origine a forme di artigianato artistico come il ferro battuto, ancora oggi presente nel paese. Pescocostanzo è famosa anche per i merletti a tombolo che si distinguono per la particolare complessità e finezza. Rientro in hotel, pranzo. Nel pomeriggio passeggiate all’aria aperta per rigenerare corpo e mente. Partendo dall’hotel, s’imbocca il Sentiero La Pineta (nr 102) che ci fa immergere nel verde del bosco del Parco Nazionale d’Abruzzo sino a giungere a quota 1379 al cospetto di pini monumentali, relitti dell’antica pineta bellica. Al ritorno si può imboccare il sentiero Fortunato (nr 101) Tempo a disposizione per visitare la cittadina di Roccaraso. È piacevole passeggiare per le strade di questa cittadina alla scoperta dei luoghi simbolo come ad esempio la Chiesa di San Rocco, l’unico edificio salvatosi dalla furia distruttiva nazista: all’interno, oltre al monumentale altare retto da colonne lignee, è conservata una bellissima cappella barocca con la statua di San Rocco. Nella Chiesa di Santa Maria Assunta c’è invece una splendida statua argentea di Sant’Ippolito, oltre a 11 altari e un pulpito ligneo. Cena e pernottamento.

28 Giugno: Prima colazione in hotel. A 930 m di altezza sorge Villalago, il Borgo tra le acque. Il centro storico disposto ad anfiteatro sul versante orientale del monte Argatone è caratterizzato da suggestivi scorci con gradinate e archi, vicoli e piazzette. Passeggeremo nel paese, soffermandoci nelle chiesette fino a raggiungere la Torre medievale sede del museo e dalla cui altezza si gode di uno splendido panorama sulle Gole del Sagittario. Visita all’Eremo di San Domenico che si specchia nelle acque di un bacino artificiale creato negli anni ’20 del 1900 con una diga sul fiume Sagittario. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio per arrivare ad Anversa degli Abruzzi percorreremo le affascinanti Gole del Sagittario, scavate dal fiume omonimo, che ha creato un ambiente rimasto inalterato dal tempo. Anversa domina l’ultimo tratto della Gole, è il paese scelto da Gabriele D’Annunzio per ambientare La fiaccola sotto il moggio. Passeggiando osserveremo i ruderi della torre del Castello Normanno, la chiesa di San Marcello dall’elegante portale tardogotico e nella piazza principale la Chiesa di Santa Maria della Grazie caratterizzata da un ricco portale rinascimentale. Infine, arriveremo a Cocullo il borgo dei serpari. Quando si festeggia il santo patrono la statua di San Domenico viene adornata con serpenti raccolti nei mesi precedenti dagli abitanti del posto. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

29 Giugno: Prima colazione in hotel, partenza per la valle dell’Orfento. Arrivati a Caramanico Terme andremo alla scoperta del Sentiero delle Scalelle un’escursione piacevole e adatta a tutti che parte dal centro e arriva sino al Ponte di Caramanico attraversando la profonda gola creata dal fiume nel corso di milioni di anni. Il Sentiero segue il corso del fiume Orfento e lungo il percorso si attraversano diverse volte le sue sponde grazie a ponticelli e passerelle di legno. Un’alternanza di saliscendi accompagna fino ad una cascata che è stata creata artificialmente per canalizzare l’acqua del fiume e poi si prosegue sino ad una scalinata che porta al Ponte di Caramanico sulla S.S. 487. Si cammina quasi sempre immersi in mezzo alla foresta e spesso circondati anche da felci. Il Sentiero è lungo circa 4 km ed ha un dislivello di 120 metri. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per Fara San Martino, paese posto presso l’imboccatura di uno dei valloni più spettacolari della montagna, è noto in tutto il mondo per la lavorazione della pasta; presso il paese nasce, dalla montagna, il fiume Verde, dalle limpidissime acque. Rientro a Roccaraso cena e pernottamento.

30 Giugno: Prima colazione in hotel e partenza per Roccascalegna grazioso centro medievale dominato dalla mole del Castello, a sua volta arroccato su un pittoresco sperone roccioso. Il castello, dal panorama vasto e suggestivo sulla valle del Rio Secco, è un simbolo dell’architettura fortificata abruzzese: avamposto di origini longobarde, ancora oggi perfettamente integrato nella natura, ha un impianto articolato e irregolare, con torrioni circolari e corpi di fabbrica pertinenti ad epoche diverse. Passeggiando nel borgo, si potranno visitare gli esterni della duecentesca chiesa di San Pietro e della cinquecentesca chiesa dei Santi Cosma e Damiano. Al termine ci trasferiremo sulla Costa dei Trabocchi, tratto di costa lungo circa 15 km: qui si susseguono le antiche e suggestive macchine da pesca, simili a palafitte perché composte di tavole e di travi, o a colossali anfibi antidiluviani, secondo la definizione di Gabriele d’Annunzio, che visse qui la sua più tormentata storia d’amore, in un casolare a picco sul Mare. Pranzo a base di pesce in uno di questi caratteristici locali. Nel pomeriggio rientro a Fabriano. 

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE € 720

Supplemento camera singola € 90

Caparra € 300

 

La quota comprende :

Pullman GT
Soggiorno in Hotel mezza pensione, bevande incluse
Visite come da programma
Pranzi in escursione incluse bevande
Pranzo a base di pesce in Trabocco
Ingresso Roccascalegna
Guida di Sulmona
Visita al Museo Pelino
Assicurazione medica

La quota non comprende:

Assicurazione annullamento (da richiedere al momento della prenotazione)
Tassa di soggiorno
Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

PER INFO E PRENOTAZIONI

Agenzia Viaggi del Gentile
e-mail: info@viaggidelgentile.com
Tel.: 0732 5345

Viaggi del Gentile – P.zza XX Settembre 20 - 60044 FABRIANO - Polizza Assicurativa EuropAssistance 4539117