Elisa e Lorenzo

Martina e Giovanni Luca
5 Aprile 2019

Elisa e Lorenzo

Il magico Perù e Aruba l’isola felice

Un viaggio in Perù è un’esperienza indimenticabile! Il Perù è un luogo dove la diversità e l’autenticità della sua cultura, natura e gastronomia nascondono il segreto della vita stessa. Dalla civiltà più antica d’America all’Impero più grande e potente del Sud del continente, il Perù conserva l’eredità ancora viva di queste affascinanti culture, ma ospita anche innumerevoli ricchezze naturali, passando dal deserto alle foreste, fino alle montagne innevate in pochissimo tempo… E poi Aruba, che dire di Aruba? L’isola della felicità dove splende il sole tutto l’anno, una terra unica… Ampie spiagge bianche come il borotalco bagnate da acqua cristallina sono infatti il biglietto da visita di Aruba. Quest’isola conquista proprio tutti: il suo clima perfetto, le spiagge tranquille, le foreste tropicali che lasciano il posto ad un intrigante panorama più desertico… Aruba una piccola isola nel Mar dei Caraibi tutta da scoprire!!

ITINERARIO

10 luglio 2019: Partenza da Roma Fiumicino alla volta del Perù. All’arrivo trasferimento all’ hotel José Antonio Executive. Proseguimento per la visita della capitale, l’eccentrica e colorata Lima; un’armonia perfetta di tradizioni ed architettura contemporanea. Troverete ad accogliervi un crogiolo di razze, culture, odori e stili diversi… Da una parte le scogliere e l’Oceano Pacifico, dall’altra una sorta di deserto. Sopra, spesso, una foschia pesante, la famosa garúa, che tiene lo skyline della città semi nascosto…. Addentrandovi in questa metropoli, le strade vi sveleranno all’improvviso templi precolombiani, palazzi di epoca coloniale, scorci colorati tra muri sbrecciati e balconi leziosi a due passi da palazzi ultra moderni mescolati in una distesa infinita dove vivono quasi 10 milioni di persone. Al termine della visita rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

11 luglio 2019: Prima colazione in hotel. Giornata dedicata al proseguimento della visita della città. Lima, fondata da Francisco Pizarro nel 1535, è formata da quartieri molto diversi tra di loro, caratterizzati da aspetto e storie assai particolari. Il centro di Lima ovviamente è quello che ospita i migliori esempi di architettura coloniale, anche perché è da qui che si è sviluppato tutto. Visita del museo Larco che vanta un’enorme collezione di oggettistica d’oro e d’argento e di ceramiche precolombiane. Al suo interno troverete diverse opere antiche, ori, gioielli e pietre preziose. Tuttavia la stanza più visitata è quella che racchiude le ceramiche di arte erotica precolombiana, una collezione davvero vasta e molto fantasiosa! Cena e pernottamento in hotel.

12 luglio 2019: Colazione in hotel. Trasferimento di prima mattina con bus di linea nella penisola del Paracas, che possiede la riserva marina più grande del Perù e ospita più di 200 tipi di volatili marini e una gran varietà di specie acquatiche. Partenza per la navigazione delle Isole Ballestas. Situate a 45 minuti dalla costa di Paracas, le Isole raccolgono una stupefacente varietà di fauna, come uccelli marini, pinguini, uccelli mascherati, oltre a grandi raggruppamenti di leoni marini che, curiosi, si avvicinano e saltano attorno alle imbarcazioni. Sono un luogo eccezionale: isole rocciose e selvagge erose e modellate dal vento e dal mare tanto da creare suggestive baie, stretti passaggi e grandi archi tra le rocce, che racchiudono una natura incontaminata ed una fauna incredibile. Al termine proseguimento in bus per Ica: durante il percorso potrete ammirare una bellezza particolare fatta dalle caratteristiche dune di sabbia e da un immenso deserto. Visita del centro storico ricco di fascino grazie anche all’architettura coloniale: potrete ammirare il Palazzo Comunale, la Cattedrale, il Museo Regionale, il Museo delle Pietre, etc.… Nel tardo pomeriggio partenza in bus per Nazca. Pernottamento presso l’Hotel Nazca Lines.

13 luglio 2019: Prima colazione. Trasferimento all’aerodromo per l’escursione in aereo: il sorvolo delle famosissime linee di Nazca. Queste linee in realtà sono geroglifici, oltre 13.000 linee tracciate sul terreno che vanno a formare più di 800 disegni di animali stilizzati; il loro nome deriva dai Nazca, popolo che abitava queste terre. Si tratta di elaborati disegni: una scimmia, un ragno, un colibrì, tutti di grandi dimensioni, arrivati fino a noi come per mistero. Queste linee pare siano state realizzate agli albori della Civiltà Nazca scavando nel terreno in modo da spostare la superficie lasciando liberi gli strati sottostanti di colore più chiaro; il clima arido e privo di vento ha fatto in modo di non cancellare i disegni che sono rimasti intatti fino ai giorni nostri. Le figure sono di una precisione stupefacente: non si capisce come sia stato possibile per i Nazca realizzarle in modo così tecnicamente perfetto, considerando che si possono vedere solo dal cielo quindi diciamo che le proporzioni non sono proprio facili da mantenere! Sorvolando queste linee ne apprezzerete l’immensità e capirete il valore che questo popolo gli aveva attribuito; rappresentavano infatti un modo per ringraziare gli dei ed erano i luoghi prescelti per compiere rituali. Al termine proseguimento con bus di linea per Arequipa. Situata a 2300 metri sul livello del mare, fu fondata nel 1540 e sorge ai piedi del grande vulcano Misti, un gigantesco vulcano a forma conica, che misura 5822 metri di altezza e la cui ultima eruzione risale al 1784. Ricca di raffinati edifici di epoca coloniale vanta paesaggi naturali di impressionante splendore ed antiche colture a terrazzamenti. Pernottamento presso l’Hotel Casa andina Select.

14 luglio 2019: Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di Arequipa. Appena arrivati al centro della città ci si rende subito conto della posizione privilegiata in cui questa sorge: è infatti adagiata ai piedi dei maestosi vulcani Chachani e Misti e al ghiacciaio Pichu Pichu. Arequipa è conosciuta anche come la Ciudad Blanca, e deve questo soprannome al colore del silar, una pietra bianca di origine vulcanica con la quale sono costruiti i principali edifici del suo centro storico, dichiarato nel 2000 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Durante la visita della città ammirerete il Mirador di Carmen Alto, situato di fronte al fiume Chili, da dove si gode di una magnifica vista panoramica; l’esclusivo e tradizionale rione di Yanahuara, con le sue viuzze piastrellate, dove si trova anche una delle chiese simbolo dell’arte moresca di Cusco. Si proseguirà poi verso il centro della città per visitare la Plaza de Armas, la chiesa Compagnia di Gesù, la Cattedrale e il famoso Convento di Santa Catalina il Monastero di clausura più grande del mondo, che potrebbe essere definito un paesino colorato all’interno della città. I muri sono dipinti di blu e di rosso, ci sono piante e fiori colorati, è magnifico osservare gli scorci illuminati dal sole e fotografare le viuzze dai muri sgargianti, che profumano di fiori, con i vulcani che fanno da sfondo… Cena e pernottamento in hotel.

15 luglio 2019: Prima colazione in hotel. Trasferimento con bus di linea a Puno, città peruviana che si trova sulle sponde del Lago Titicaca, grazie al quale ha potuto sviluppare il turismo e il commercio di prodotti come i cereali, l’oro e il tabacco. Il lago Titicaca, è situato al confine tra Bolivia e Perù, fra i picchi delle Ande, in una zona altamente suggestiva sia per ragioni archeologiche sia per ragioni antropologiche. Si trova ad un’altezza di 3820 m ed è il lago navigabile più elevato del mondo, nonché il più esteso del Sud America. Oltre al famoso lago Puno è interessante perché presenta diversi siti archeologici preispanici con le caratteristiche e spettacolari costruzioni circolari chiamate Chullpas, mentre le sue chiese sono caratterizzate da una architettura coloniale. Puno è abitato da un popolo orgoglioso del suo passato e della sua tradizione folcloristica, è una comunità che ancora oggi conserva antichi costumi e tradizioni secolari come danze e riti. Puno è canti, balli, colori, festa, leggenda… Pernottamento presso l’Hotel Xima Puno.

16 luglio 2019: Prima colazione. Trasferimento al porto per la giornata dedicata alla navigazione del Lago Titicaca. Una natura incredibile e un panorama da togliere il fiato fanno da cornice alle numerose isole del lago come Soto, Amantanì e le Isole degli Uros, tutte da scoprire navigando. Gli Uros, vivono su “isole galleggianti”, fatte di totora, una canna tipica che cresce sulle rive del lago stesso, e navigano per la zona nelle loro tradizionali imbarcazioni, anch’esse fatte di totora. Taquile, Suasi e Amantanì sono invece isole rinomate per l’amabilità degli abitanti, per le antiche tecniche di tessitura, per le costruzioni precolombiane e i meravigliosi paesaggi. Sempre in barca raggiungeremo anche l’isola di Taquile, dove si avrà la possibilità di osservare come la gente del luogo confeziona ponchos, cinture, guanti e altri indumenti tipicamente andini. Durante la navigazione potrete ammirare paesaggi davvero incredibili, infatti la Riserva Nazionale del Titicaca protegge estensioni di totoralie e diverse specie di flora e fauna. Al termine rientro in hotel per cena e pernottamento.

17 luglio 2019: Prima colazione e partenza con bus di linea per Cusco. Durante il tragitto, che dura circa 8 ore osserverete un paesaggio unico, che passa dall’altopiano alle Ande, attraversando numerosi villaggi caratteristici. Il bus farà delle soste intermedie a Pucara; a Raqchi dove si possono ammirare le antiche rovine Huari e il bel tempio di Huiracocha e a Andahuaylillas, dove si trova l’impressionante cappella conosciuta come ‘la piccola sistina’. Il punto più elevato che si attraversa è La Raya (4000 metri) che segna il limite tra la zona andina e quella dell’altopiano. Arrivo in serata a Cusco, antica capitale dell’impero Inca, il cui nome in lingua quechua significa “l’ombelico del mondo”. Cena e pernottamento presso l’Hotel Xima Cusco.

18 luglio 2019: Prima colazione. Visita della città. Cusco: seducente, impressionante e naturale, la sua storia vive lungo le strade, le piazze, le valli e i villaggi. La città di Cusco è uno straordinario esempio dell’alta ingegneria inca che fu capace di dominare la pietra. Panorami che tolgono il fiato e paesaggi come la Valle Sacra, con terrazzamenti che vestono le montagne e pittoreschi villaggi dove il passato fa parte del presente. Cusco è realmente l’ombelico del mondo… Con l’escursione in programma oggi vi immergerete nella vera tradizione andina attraversando i coloratissimi mercati di Pisac, dove la maggior parte della popolazione, vende i propri prodotti in abiti tradizionali. Visiterete Awanacancha per conoscere da vicino i camelidi andini come alpaca, lama, vigogna e huanaco. Vi sposterete poi fino a raggiungere Ollantaytambo, fortezza Inca dedicata al guerriero Ollantay, per visitare l’imponente sito archeologico. Godetevi i colori, gli odori e la magia unica di questo popolo! Alla fine dell’escursione rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

19 luglio 2019: Prima colazione. Giornata dedicata alla visita delle maestose rovine di Machu Picchu, la città perduta degli Inca scoperta nel 1911 dall’antropologo americano Hiram Bingham. Tragitto in treno fino ad Aguas Calientes e navetta fino alle rovine. È una delle sette meraviglie moderne, ed è un tempio della cultura a cielo aperto. La misteriosa Machu Picchu fu costruita dall’imperatore Inca Pachacútec molto probabilmente nel 1440. Molte sono le ipotesi sulla funzione di Machu Picchu: alcuni credono che sia in realtà una residenza estiva per l’imperatore e per la nobiltà, abitata soprattutto nei periodi caldi dell’anno, altri, invece, a causa dei ritrovamenti di molte mummie, credono che il complesso sia stato costruito come un Santuario. Quel che è certo è che Machu Picchu sia sicuramente legata al culto del Sole e degli astri e che sia stata abitata da esperti sacerdoti, con ottime conoscenze dei meccanismi celesti, come gli equinozi e i solstizi. Infatti, si ritiene che sia stato anche un efficiente osservatorio astronomico. La civiltà abitò a Machu Picchu almeno fino alla conquista spagnola del 1532, che ne segnò il definitivo abbandono da parte della popolazione. Un luogo affascinante di unica ed incantevole bellezza! Al termine dell’escursione rientro a Cusco con il treno. Cena e pernottamento in hotel.

20-21 luglio 2019: Prima colazione. Partenza per il Trekking a Vinicunca, la montagna dei sette colori, un’escursione unica e molto particolare che prevede anche il pernottamento in tenda! Pick up in hotel di prima mattina, con trasferimento fino a Hanchi Pacha (4326 metri), punto di inizio del trekking vero e proprio. Pranzo. Partenza per il trekking di 3/4 ore fino al campeggio Ccayrabiri (4700 metri) nei pressi della comunità de Llamachimpana. Cena presso l’accampamento e pernottamento in tenda. Sveglia all’alba e prima colazione. Partenza per la salita verso la Montagna Arcobaleno, una camminata di 2 ore circa. Il Cerro Colorado, che fa parte delle Ande Peruviane, è una montagna alta 5200 metri, dove un pittore sembra essersi divertito a spargere i colori della propria tavolozza. A creare questo incredibile effetto arcobaleno sono i depositi minerali presenti nel terreno, accumulatisi in milioni di anni e modellati da vento e piogge. La montagna ha iniziato a mostrare tutta la sua bellezza solo qualche decennio fa, quando le nevi che la ricoprivano si sono sciolte definitivamente, portando alla luce tutti i colori nascosti. Dal turchese al viola lavanda, dal rosso mattone al verde smeraldo, i colori della montagna si srotoleranno davanti a voi passo dopo passo, proprio come un tappeto. Per arrivare in vetta ci vogliono diverse ore di cammino e il paesaggio ripaga qualsiasi fatica. Durante l’intero trekking si alterneranno tratti pianeggianti a salite, dove incontrerete altopiani sconfinati popolati da lama e alpaca, ruscelli limpidi e piccole comunità locali ferme nel tempo. Una volta in cima, un intero arcobaleno giacerà sotto i vostri piedi, uno spettacolo veramente da non perdere! Rientro all’accampamento e pranzo. Ritorno a Cusco e in serata. Cena e pernottamento in hotel.

22 luglio 2019: Dopo la colazione trasferimento all’aeroporto, dove con voli interni si raggiungerà di nuovo la capitale Lima per poi proseguire l’indomani verso Aruba. Pernottamento all’ hotel Wyndham Costa Del Sol Lima Airport, zona aeroporto.

23 luglio 2019: Prima colazione. Volo per Aruba. All’arrivo trasferimento all’hotel Bucuti & Tara Beach Resort, situato sulla spiaggia di sabbia bianca di Eagle Beach. Qui vi potrete godere una tranquilla e romantica vacanza al mare, e un ambiente veramente molto rilassante. L’hotel mette a disposizione varie attività: tour in jeep safari ad Aruba, immersioni ed escursioni a vela, equitazione, golf e molto altro ancora…

24 luglio 2019: Avrete l’opportunità di restare tutto il giorno al sole, sorseggiando piña colada e tuffarvi in mare ogni volta che il caldo diventa insopportabile, oppure potrete scegliere le diverse escursioni che l’isola offre. Si può andare a fare snorkeling tra i pesci, oppure mettersi una muta da sub ed esplorare i relitti sommersi al largo dell’isola. O ancora, si può andare nella celebre spiaggia dell’isoletta privata del Renaissance Resort, quella dove si trovano i fotografatissimi fenicotteri rosa, …

25 luglio 2019: Il viaggio continua all’insegna del relax… Le spiagge sono uno dei punti forti di Aruba, ce ne sono moltissime e sono anche tutte differenti, per accontentare esigenze diverse: dal totale relax ad ogni tipo di attività acquatica… Ad esempio Eagle Beach è considerata la più bella spiaggia di Aruba grazie ai suoi colori splendidi: il mare “azzurro fosforescente” e chilometri di sabbia color bianco-avorio, non è raro poi incontrare le tartarughe che tornano sulla spiaggia per deporre le uova. La spiaggia di Malmok Arashi invece è il luogo ideale per fare snorkeling grazie alle deboli correnti e una vivace vita sottomarina.

26 luglio 2019: Escursione a San Nicholas, la vecchia capitale dell’isola oggi devota all’arte: un paesino dove tutte le pareti ospitano coloratissimi murales e dove ogni negozio o bar racconta un pezzo di autentica storia caraibica. Di sicuro, andrete via alla fine della vostra vacanza dopo aver stretto amicizia con almeno un paio di arubani. L’occasione perfetta per tornare sull’isola, il prossimo inverno.

27 luglio 2019: Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno con scalo ad Amsterdam.

28 luglio 2019: Arrivo in Italia nel pomeriggio.

Elisa e Lorenzo si sposano e vorrebbero iniziare la loro vita in comune con una bellissima Luna di Miele, alla quale voi potrete contribuire versando una quota o effettuando un bonifico bancario al seguente indirizzo:

Banca di Credito Cooperativo di Pergola – Filiale di Fabriano
Intestato a: ATR s.r.l. – Viaggi del Gentile
IBAN IT46V0873121100000060102924 

Indicare nella causale i nomi dei futuri sposi ed inviare poi la copia dell’avvenuto pagamento via e-mail (info@viaggidelgentile.com) o fax (0732-233063)

Per informazioni supplementari contattare: 0732-5345 o info@viaggidelgentile.com