LA CITTÀ DEL TUFO in Maremma toscana

LAGO MAGGIORE e LAGO D’ORTA
30 Novembre 2018
PURA BELLEZZA: la Riviera francese e italiana
30 Novembre 2018

LA CITTÀ DEL TUFO in Maremma toscana

SOVANA, SORANO E PITIGLIANO

14 Aprile

Ad accoglierci troveremo suggestivi speroni di tufo che donano ai borghi una veste antica di rara bellezza, paesaggi mozzafiato che creano un’atmosfera unica , tre città assolutamente da vedere!

Partenza da Fabriano in autobus Gt alla volta della Toscana. Arrivo a Sovana, un borgo minuscolo ma ricco di fascino e di storia. La piazza principale è uno vero scrigno pieno di tesori, primo fra tutti la chiesa romanica di Santa Maria con il bellissimo altare in travertino; a cui troveremo di fronte il Duomo, imponente ed austero. Al termine della visita trasferimento a Sorano, dedicata all’antico dio Suri. La più antica delle tre città del Tufo è ricca di strade tortuose ed acciottolate che portano alla sommità del masso Leopoldino, sorvegliato dall’alto dalla maestosa Fortezza Orsini. Sosta per il pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per Pitigliano. Conosciuta anche come la Piccola Gerusalemme, per la storica presenza di una comunità ebraica, Pitigliano è un borgo costruito su una gigantesca rocca di tufo, di origini etrusche e con forti testimonianze dell’epoca medievale. Lasciatevi affascinare dalla meraviglia del panorama che si apre dall’alto della rupe, fatevi coinvolgere dalla misteriosa e romantica atmosfera che si respira qui. Meritano una visita il Duomo, la Chiesa di Sant’Antonio e la Sinagoga. Rientro a Fabriano, arrivo in serata.

Quota individuale da € 89

La quota comprende : Bus GT per tutto il percorso; pranzo in ristorante; assicurazione medico bagaglio; visite guidate come da programma. Gruppo accompagnato.

La quota non comprende: Mance, ingressi , assicurazione contro annullamento da stipulare all’atto della prenotazione, tutto quanto non espressamente elencato alla voce comprende.

N.B.: Il programma del viaggio potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi di ordini tecnico non prevedibili al momento della stampa, senza comunque sostanziali mutamenti al programma stesso.